Benvenuti nel LezMondo

Ellen Degeneres e Portia De Rossi il giorno del loro matrimonio

Ellen Degeneres e Portia De Rossi il giorno del loro matrimonio

Fino a ieri in Italia non c’era. Potevate spulciare il web in lungo e in largo e non avreste trovato un sito di informazione che parlasse la nostra stessa lingua. Per questo è nato LezPop, un contenitore che racconta il mondo dal punto di vista delle donne lesbiche e bisex.

Con una premessa: il mondo in cui viviamo è pop. Le notizie, dalle più serie a quelle più banali e inutili, entrano nelle nostre vite attraverso il tubo catodico o il web, dove si moltiplicano a dismisura e diventano realtà. La nostra realtà. Come se non bastasse, i famigerati 15 minuti di popolarità, con buona pace del signor Andy Warhol, ormai non si negano a nessuno. Ancor meno nell’era dei social media.

E allora ci siamo dette, perché non creare un sito che racconta la cultura pop attraverso un occhio particolare? Cioè il nostro. Non che essere lesbiche comporti avere chissà quale sguardo speciale. Ma, senza addentrarci in complicate discussioni filosofiche, il punto di vista conta. Influisce sulle scelte, sugli interessi, sulla capacità di cogliere le sfumature, i dettagli che agli altri possono sfuggire.

LezPop, quindi, è un contenitore di storie, immagini, personaggi, racconti che ci colpiscono. E che pensiamo possano colpire lettrici e lettori. Anche maschi. Perché, scusate la presunzione, LezPop vuole parlare a tutti, maschietti e femminucce, etero e gay. Lo spirito pop che ci anima (o l’egocentrismo, fate voi) non sopporterebbe l’idea di rinchiudersi in una nicchia.

Ci piace di più l’idea che si possa raccontare il mondo da un particolare punto di vista e che questo possa essere condiviso da quante più persone possibili, a prescindere dall’identità sessuale o dal genere. Certo, siamo consapevoli che molte nostre posizioni potranno sembrare “impopolari”, o che ci saranno persone che non saranno d’accordo. Sarebbe preoccupante il contrario. Il mondo è bello perché è vario, no?

Per raccontare questo mondo pop e variegato abbiamo pensato di cominciare da una passione che tutte noi di LezPop abbiamo in comune: le serie televisive, perché i telefilm sono la nuova forma di romanzo, un genere di intrattenimento popolare capace di veicolare dei messaggi “rivoluzionari”. Nel nostro caso basta citare The L Word, la serie tv che ha portato il mondo lesbico al grande pubblico, trasformando il modo stesso in cui le lesbiche si percepiscono.

Ma non ci limiteremo solo alle serie tv. Proprio perché il mondo in cui viviamo è pop, su LezPop si parlerà di tutto. Di libri, di musica, di moda, di politica e di mutande (un po’ di sano voyeurismo è più che lecito). Commenteremo le notizie, quelle che nessuno vorrebbe mai sentire. “Era meglio tacere” sarà lo spazio dedicato alle esternazioni (quasi sempre gratuite) contro l’omosessualità. E avremo le nostre battaglie. Cioè l’appuntamento dedicato alle cose che non ci piacciono e che vorremo cambiare.

Ultima cosa. Non prendeteci troppo sul serio. Perché LezPop è pensato, scritto e realizzato da quattro donne che dopo anni di studio matto e disperatissimo hanno capito che nella vita è meglio cazzeggiare.

Immagine presa qui.

Lascia un commento

*

Current day month ye@r *