Estote parati: vestirsi in maniera decente quando fuori ci sono 35 gradi

Scritto da • 11/05/2012 • ModaCommenti (9)726

L’estate è una brutta stagione. Anche se ( e non metaforicamente) questo inverno è stato lunghissimo, freddo ed infinito, a breve so che rimpiangerò la mia lunga sciarpa di lana e il mio amato parka. A breve sarà tutto un spalle scoperte, gambe scoperte, piedi scoperti, ascelle altrui sudate sulla metropolitana alle otto del mattino.
A breve non ci si potrà più vestire decentemente perchè, mon dieu, farà troppo caldo. Come si fa con le scarpe? Come si fa con le calze? Come si fa con l’abbronzatura non richiesta? Come si fa con le canottiere? Me le posso mettere per andare al lavoro? Come si fa con i pantaloncini corti? Perché nessuno produce dei jeans che siano si corti ma non troppo corti, si larghi ma non troppo larghi, e soprattutto, che non siano “effetto rovinato” che fa tanto 1999 e soprattutto fanno schifo?
Prima di chiudere All the beauty e dedicarci corpo, anima, notti isonne e birre vuote a Lezpop, avevamo stilato questa guida qui. Che non è proprio una guida, diciamo una serie di collage di Polyvore molto clichè, diciamo una serie di linee guida. Veri e propri stereotipi, ci tengo a precisarlo.
Riprendiamo da lì. Vestirsi, quando hai la possibilità di metterti dei vestiti addosso, è facile. Ma in estate? Senza felpe, senza blazer, senza camicie, senza chep monday ( se siete a conoscenza di Cheap Monday “leggerini” ma che tengano la forma, scrivetemi!) in estate, come griderò al mondo, e alle bella sconosciuta sul tram, si, sono lesbica?
Una maglietta xxl, un paio di forbici, ed il gioco è fatto ( anche se non risolve in alcun modo i dilemmi sull’abbigliamento consono al lavoro.)
Segue simpatico video-spiegone della sudetta procedura:

Affrontate a testa alta questa brutta stagione, estote parati!

9 Risposte a Estote parati: vestirsi in maniera decente quando fuori ci sono 35 gradi

  1. Franziska scrive:

    Ho fatto qualche esperimento e mi sembra che le t-shirt dozzinali Fruit-of-the-Loom si prestino particolarmente bene per i tagli. adesso poi ci sono di tutti i colori…!! Ok, mi sono un pochino esaltata ieri al negozio :)

  2. arianna scrive:

    ma quanto sono carini quei 2? comunque il problema del cambio abbigliamento non è risolto, a meno che non si voglia andare in giro tette all’aria :) ma per la spiaggia va benissimo! Un passo alla volta. Ora tocca solo capire come andare in ufficio!

  3. Vale scrive:

    Concordo…ma la camicia allacciata dal primo all’ultimo bottone è possibile solo con una 1a massimo 2a

  4. Marta scrive:

    Io sono dell’idea che le camicie,vadano tenute allacciate dal primo al ultimo bottone. Il che rende impossibile indossarle d’estate, in particolar modo quelle “da uomo” col colletto rigido. Nascondere i tatuaggi? E perché mai? : )

  5. Anto scrive:

    Ci sono persone come me che portano un’orgogliosa quarta di reggiseno e queste magliette non se le possono permettere porca puzzola!!!

  6. La Mary scrive:

    Io di solito taglio le maniche alle cose, tutto qui.
    Funziona! Però devi avere cose a cui non ti dispiace più di tanto tagliare le maniche…

  7. Khaleesi scrive:

    Io non potrei mai rinunciare alle camice e non importa quanto caldo fa . Poi di recente mi è capitato di vedere una foto deliziosa di Ingrid Bergman in una camicia annodata e me ne son innamorata . Resterò fedele al classico :)

    • sorryIamalady scrive:

      ti quoto in pieno! alla camicia non si rinuncia! soprattutto se devi andare a lavoro e tenere coperto il tattoo sul braccio ;)

  8. La Mile scrive:

    Capisco il problema di svestirsi, infatti, ormai ho capito che, alla faccia dei 40 gradi di Milano, non rinuncerò mai al mio foulard. Se l’ha fatto Lili Gruber a Baghdad, possiamo farcela tutti!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current day month ye@r *